You cannot copy content of this page

Quando la preparazione mentale serve più di quella fisica.

Il resoconto riguarda una aggressione verbale che poteva diventare fisica a seguito di un alterco alla guida.
Si tratta di un resoconto particolarmente interessante perchè il protagonista riferisce quelli che sono stati i suoi stati emotivi durante la vicenda.

Krav Maga reale: Aggressione in macchina

Lascio questo feedback che penso possa avere dei tratti interessanti, specie perché, per fortuna, non si è fatto male nessuno e posso dire di essere davvero soddisfatto per come è andata.

Classica discussione stradale, una fesseria, la mia compagna mi aspettava in macchina, io ero a piedi, la stavo raggiungendo.

Comunque, scambio di opinioni-insulti, non lo vedo bene causa vetri scuri; “la controparte”, scende dalla sua auto e si avvicina (sembra un impiegato sulla cinquantina, non particolarmente prestante, famiglia al seguito).

De-escalation senza alcuna influenza emotiva.

Non sento l’effetto dell’adrenalina, niente tuffo al cuore, niente alterazioni a vista e udito.
Lui non sembra manifestare aggressività, niente occhi sgranati, niente mento rincagnato o braccia larghe.

Come si è sviluppato l’alterco

I toni di voce sono rimasti bassi, ricordo bene di avergli detto “stai lontano” con le mani protese verso di lui. Ci scambiamo alcune frasi che non ricordo, dalla sua auto scende una ragazza, ha qualcosa in mano, capisco che è il telefono; alché il signore, indicandomi l’auto della mia compagna poco distante, mi “ordina” di salirvi.

Non ricordo cosa ho risposto, a quel punto è risalito in macchina e si è allontanato.
Ciò che mi ha sorpreso è il non aver avvertito, in nessuna fase, l’effetto dell’adrenalina.

Parte di intervista: Cosa è successo dopo?

Domanda: “Dopo l’evento hai avuto sensazioni strane o di rabbia? La situazione ha lasciato strascichi?”

Risposta: “Strascichi no, un paio di volte mi è uscita una risata “strana”. Probabilmente un modo per scaricare la tensione. 

Tutto è bene quel che finisce bene, insomma.

Che ne pensi? A te è mai capitato qualcosa del genere? Scrivilo nei commenti e condividi questo resoconto.

Continua la lettura con:

Intervenire per salvare un ragazzo da un pestaggio

Aggredito senza motivo

Autodifesa verbale: Perché il Krav Maga è utile