You cannot copy content of this page

Il combattimento coltello contro coltello trova posto nella realtà della difesa personale?

A livello reale fortunatamente molto poco. Passata l’epoca in cui il coltello poteva essere usato per risolvere le controversie legate all’onore, oggi un suo utilizzo in scontri uno a uno trova scarsissima applicazione.

Perché il combattimento di coltello non è attuale:

Scarsa applicazione nella difesa personale. Il coltello può spuntare come minaccia o durante un’aggressione ma sono rari i casi in cui chi si difende è:

  1. Armato a sua volta (nel qual caso dovrà comunque giustificare il porto in sede legale)
  2. Anche se armato abbia il tempo di tirare fuori la propria arma.

Raro chiaramente non significa mai, ma la difesa personale deve trattare casi probabili. Concentrarsi su casi con un bassissimo indice di probabilità è fuorviante.

Per i militari?

Scarsa applicazione in ambito militare dove, anche nel combattimento a corta distanza, il coltello è l’ultima scelta possibile dopo tutta una serie di altre più efficienti. Prima di accedere al coltello è più facile utilizzare u’arma da fuoco di backup. Oppure utilizzare l’arma principale come arma bianca. Solo in ultimo, in particolari condizioni di corpo a corpo, il coltello può avere una funzionalità.

Per la polizia?

Nessuna applicazione in ambito di ordine pubblico, per ovvi motivi. Chi è addetto all’ordine pubblico ha necessità di strumenti atti al controllo coercitivo. L’uso della forza letale è affidata all’arma da fuoco. Tale dispositivo consente, inoltre, un miglior effetto deterrente.

A cosa può servire oggi praticare il combattimento di coltello.

Certo non nella sua applicazione diretta, ma allenare il combattimento di coltello ha ancora grande validità in certi contesti.

I vantaggi stanno nelle abilità che offre e nella consapevolezza, per prova diretta, di quanto sia facile essere feriti anche da una persona non particolarmente abile. Scelta di tempo, riflessi, footwork sono le abilità principali che il combattimento di coltello consente di sviluppare e di spendere in altri ambiti. Se si ha la pazienza di allenare anche la mano sinistra, è anche un ottimo metodo per sviluppare l’ambidestra.

Nel Krav Maga il suo maneggio è qualcosa che viene spiegato nelle sue forme essenziali agli studenti che abbiano giù fatto la parte fondamentale del percorso. Per quanto ancora non si tratti il combattimento vero e proprio ma solo l’uso di oggetti simili a lame come armi improvvisate, è importantissimo che tali conoscenze siano affidate in buone mani.

Il combattimento di coltello vero e proprio, nel Krav Maga, è invece elemento che viene trattato nei livelli più alti come supporto all’allenamento principale e come protocollo specifico dell’allenamento diretto alle forze armate.

Che ne pensi? Diccelo nei commenti e non dimenticare di condividere questo articolo.

Continua la lettura con questi approfondimenti:

Perchè il disarmo da coltello è un lusso

Tecniche di Krav Maga di difesa da coltello. Qual è la logica?

È possibile fare un disarmo da coltello?