You cannot copy content of this page

Respira profondamente, puoi farcela!

Provare a spiegare il Krav Maga a parole è una piccola impresa. Se ti è mai capitato di dover spiegare che fai in palestra? La risposta è stata “Krav-cosaaa….?” In questo video articolo trovi un metodo semplice da usare per spiegarlo ad un amico.

E’ davvero molto impegnativo spiegare il Krav Maga in modo da render l’idea.

Problematiche nello spiegare il Krav Maga

Gli allenamenti sono molto diversi da quanto comunemente conosciuto nelle arti marziali e negli sport da combattimento. Il fine è acquisire una mentalità, assieme a delle tecniche che consentano di metterla in pratica, che consente di affrontare la realtà su più piani.

Certo anche su quello di una possibile aggressione ma anche in questo caso in un modo che è differente da quello comunemente inteso. In una situazione di pericolo potremmo doverci difendere da attacchi portati da avversari su diverse distanze e direzioni, a gestire l’ambiente come ostacolo o risorsa così come avere una persona da proteggere o tirare via dal conflitto.

Per questo è molto difficile spiegare il Krav Maga a chi non ha mai provato una lezione e rendere l’idea del come e del perché di un allenamento in cui le fasi di azione e quelle di controllo dell’ambiente circostante si alternano sino a fondersi.

Come spiegare il Krav Maga allora?

Ti offro questo semplice paragone. Probabilmente una tra le migliori metafore che si possono usare per descrivere in cosa consista l’allenamento del Krav Maga è quello della partita di Football americano.

Si ha un obiettivo.

La propria attenzione è indirizzata verso l’azione di gioco ma allo stesso tempo deve tenere conto di ciò che fanno gli avversari e i compagni di squadra.

Sia che conduciate l’azione sia che la stiate seguendo passate continuamente da fasi in cui alternate azione a controllo.

Il contatto, quando avviene, è spesso improvviso.  Che ti colga preparato o meno è sempre un contatto intenso, capace di metterti in difficoltà e a cui devi opporre un appropriato addestramento mentale e fisico o finirai schiacciato.

Agire significa concludere un evento e subito passare ad altro. Dopo lo scontro devi spostarti, oppure aiutare un compagno oppure prepararti ad un secondo scontro.

Gli elementi di base ci sono tutti. Manca il tocco finale. Per spiegare il Krav Maga perfettamente devi aggiungere solo questa frase:

Tutti i colpi che si tirano quando l’arbitro non guarda sono i nostri colpi principali.

Secondo me, così, rendi perfettamente l’idea.

Guarda il video per spiegare il Krav Maga ad un amico.

Condividi questo video articolo e lascia un commento! Leggiamo e rispondiamo sempre.
Ecco altre risorse scelte apposta per te!

Capire la difesa personale: 5 domande utili

Buona tecnica o buona tattica di difesa personale?

Krav Maga: 5 miti da sfatare