You cannot copy content of this page

Per quanto si voglia evitare una lite alle volte è lei che trova noi.

Il racconto che riporto va oltre l’aggressione per futili motivi.

Il protagonista è un praticante di Krav Maga con diversi anni alle spalle di allenamento.

La storia è peculiare perché in questo caso l’approccio verbale, che normalmente viene usato per sondare le capacità di reazione della possibile vittima, manca completamente delle componenti che danno un qualche alibi all’aggressore. In genere, infatti, che aggancia una persona con l’intento di provocare un’escalation verbale per poi poter ricorrere all’aggressione fisica ha bisogno in qualche modo di sentirsi giustificato a farlo.

Usa delle scuse che, in un secondo momento, gli servano per potersi dire che l’aggredito meritava una lezione.

In questo caso nulla di tutto questo. Di seguito la storia integrale così come mi è stata raccontata.

Persone che cercano una lite

Mi è capitato altre volte di avere discussioni con delle persone ma mai come mi è successo sabato.

Ero ad una festa privata e questo mi si avvicina, si piazza davanti e mi dice: “La tua faccia non mi piace per niente”

Devo essere sincero. Un modo così sfacciato di provocare non mi era mai capitato. Ho risposto d’stinto: “Non me ne frega un cazzo se la mia faccia non ti piace.”

Allora mi si è avvicinato ancora di più. L’allenamento mi ha aiutato molto perché mi sono reso conto di cosa rischiavo. Da così vicino un pugno non l’avrei nemmeno visto. Anche se era ubriaco era comunque un pericolo. Sono tornato indietro e ho tenuto alte le mani dicendo forte in modo che tutti sentissero: ” Non voglio litigare! Non voglio litigare!”

Un suo amico ha fatto uno scatto per avvicinarsi l’ho allontanato d’istinto con un calcio. Nel frattempo ho guardato dove fossero i miei amici e dov’era l’uscita. Lui si è avvicinato di nuovo ed io per non avere nessuno alle spalle mi sono avvicinato alla parete. Ho pensato distintamente: se si avvicina di più sono costretto ad attaccare.

Per fortuna i miei amici sono intervenuti e ci hanno separati.

Lui era ubriaco e penso che avrei avuto la meglio ma quali conseguenze poi?


Se ti interessa conoscere attraverso quali meccanismi psicologici si sviluppa l’aggressione ecco un articolo che farà luce su molti aspetti: Perchè le persone aggrediscono?

Alle volte, sapere quando reagire è fondamentale.In questo articolo trattiamo l’argomento in modo esaustivo:
Quando devo reagire se mi aggrediscono?

Ed infine qualcosa che puoi trovare utile a prescindere, ma sempre legato all’argomento.
Krav Maga e gestione della rabbia.

Che ne pensi del racconto?
Ti è mai capitato nulla di simile? Tu avresti reagito diversamente? Scrivilo nei commenti.
Condividi l’articolo e lascia un like o un plus di google.
Il tuo aiuto è fondamentale per preparare materiale sempre più mirato.