You cannot copy content of this page

Il Krav Maga è diventato di moda… per i motivi sbagliati!

Parliamo del Krav Maga che potete trovare nelle palestre.
Un Krav Maga tenuto da istruttori che hanno affrontato un corso istruttori serio con un esame di qualifica vero. Quello che fanno gli istruttori One-weekend-Diploma non ci riguarda.
Quello che fanno nelle caserme israeliane non ci riguarda e non ci deve riguardare. 

Quindi se sei un istruttore di Krav Maga israeliano che insegna nell’esercito questo articolo dubito ti possa interessare… complimenti però per il fatto che leggi in italiano.
Guarda che non è facile.
Molti italiani non ci riescono.

1 Il Krav Maga è l’arte marziale dei militari israeliani

Il Krav Maga nasce in ambienti militari.
C’è questa idea che siccome ha origine in ambienti militari è più efficace.
Il punto è efficace rispetto a che scopo.
Sì, non è un dettaglio.
I militari israeliani seguono un programma che dipende da quelle che sono le loro mansioni.
Si tratta di un programma molto stringato che poco ha a che vedere con quello che si fa in un percorso per civili. Per ovvi motivi. 

Riassumendo:
1) Dire che il Krav Maga è l’arte marziale dell’esercito israeliano è come dire che agli italiani sanno cantare e suonare. Un’inesattezza colorata e facile da ricordare. Teniamola pure, l’importante è saperlo.
2) Nessun esercito ha bisogno di un’arte marziale per esercitare il suo ruolo.

2 Nel Krav Maga si insegnano tecniche mortali 

Di mortale, in certi video tenuti da istruttori improvvisati che ho visto, c’è solo la noia. (talvolta l’imbarazzo)
Non voglio calcare la mano ma quanto vedo filmati in cui, come difesa da una spinta si insegnano in palestra tecniche per rompere il collo, devo essere sincero mi sale l’integralismo. Il Krav Maga per civili è pensato per le problematiche di un cittadino (NON per combattere l’ISIS a mani nude) facendo in modo che rimanga tale senza diventare un criminale.

Non c’è bisogno di tirare fuori tecniche spettacolari bastano poche cose fatte bene.

Lo spettacolare è già quello.
Ah, per inciso, puoi ammazzare una persona anche solo tirandogli un pugno o facendola cadere malamente a terra a seconda di come sbatte.
Dai, di che stiamo parlando?

3 Il Krav Maga è facile e si impara subito. 

Il Krav Maga non è facile. Facile è mangiarsi una fetta di tiramisù.
Inoltre…

Ti devo dare una brutta notizia.
Le tue capacità di miglioramento hanno un limite.
So di ferire profondamente nel cuore il mondo new age del “i limiti sono solo nella tua mente.” me ne dispiace ma confido tu sia un uomo forte e riuscirai a superare la cosa. 

Ognuno di noi ha delle caratteristiche fisiche che non sono modificabili.
Il nostro corpo si muove all’interno di un range. Questo range può essere sfruttato tutto o molto poco, ma sempre di un limite si tratta.
Allo stesso tempo, ognuno di noi ha un set di esperienze e capacità cui, solo con grande sforzo e impegno, può mettere mano.
Quello che hai appreso nel bene o nel male, influenza pesantemente le esperienze successive. 

Come dire che ad ognuno di noi è stata regalata un’auto.
C’è chi si è beccato l’auto da corsa e chi l’utilitaria. Puoi lamentarti quanto vuoi, non cambierai le cose. Inoltre a seconda di come l’hai trattata (bene o male) e dello stile di guida che hai usato sinora avrai margini migliori o minori di miglioramento nel suo utilizzo.
Non ti trasformi in un pilota da rally se hai guidato 20 anni solo per andare a lavoro e fare la spesa. 

Però, a scanso di tutto, se ti ci metti, le tue possibilità di miglioramento le puoi coprire tutte e questo da benefici sensibili. 

Il punto quindi non è che il Krav Maga è facile, perchè richiede impegno attivo come qualsiasi altra attività. Il punto, semmai è che offre una didattica logica e scientificamente studiata per produrre risultati, combinata al fatto che tratta in modo mirato il campo specifico di applicazione richiesto.
Ovvio che i risultati arrivano prima.

C’è una bella differenza tra sapere che strada prendere e quindi impiegare meno tempo e credere che esistano delle pillole magiche per teletrasportarsi. 

4 Il Krav Maga è composto principalmente da leve, controlli e disarmi 

Non so da dove è nato questo mito che vedo, tra l’altro, comunemente condiviso. 

Anzi, un sospetto ce l’ho, ma andiamo per gradi. 

Mettere qualcuno in leva, un avversario vero e non di marzapane intendo, è affare complicato. Parecchio complicato. Disarmare qualcuno, fai conto, almeno 10 volte di più.
Per mettere qualcuno in leva devi avere il controllo completo sulla persona oppure devi coglierlo di sorpresa, oppure ancora, colpirlo e stordirlo per poi metterlo in leva. 

Disarmi? Stessa storia ma con l’aumento di difficoltà già citato. 

Ora. Il punto non è nemmeno tanto che pensare che mettere in leva e controllare un aggressore grosso e incazzato o pensare di combattere per togliergli di mano un coltello, al di fuori di un contesto molto specifico e favorevole è follia pura; il punto è che non ha alcun senso logico… proprio come motivazione. 

Per quale motivo un civile che viene aggredito dovrebbe pensare di dover controllare il proprio aggressore con una leva? Magari perchè non può scappare? Bene, comunque se compari la difficoltà è meno da suicidio tentare di mettere l’aggressore KO.
Ancor di più il discorso vale per i disarmi.
Che te ne fai del coltello del tuo aggressore? A meno di contesti specifici il problema è sempre chi impugna il coltello, non il coltello in sé.
Neutralizza lui.

5 Il Krav Maga ha tecniche che l’MMA non ha e quindi funziona meglio “per la strada” 

Certo, perchè “L’unica regola è che non ci sono regole!” uh, la pelle d’oca guarda.
Essere addestrati a colpire occhi e palle è necessario ma non sufficiente. 

Ovvio che non giochi a fare lo sportivo in una situazione di vita o di morte ma questo non vuol dire che messo in una gabbia con un lottatore di MMA, vinci “perchè hai più mosse di lui”.
Ci sono tonnellate di video di MMA professionisti che vanno giù per colpi alle palle o ditate negli occhi fortuite, ma non ti illudere. Un buon agonista di MMA è uno che ti strappa un braccio e ti picchia con quello.
Fly down baby.
Il combattimento è qualcosa che dipende da tanti fattori: scelta di tempo, tecnica adeguata alla situazione, gestione delle distanza. Pensare di avere un forte vantaggio perchè all’interno di UNO di questi fattori si ci si è allenati con 2 bersagli in più …beh
… te lo devo dire davvero che non è molto intelligente? 

Concludendo: 

Ho voluto darti delle risorse per comprendere meglio il Krav Maga.
Nel mucchio metti anche che nessun praticante serio di Krav Maga pensa che la propria disciplina sia meglio di altre o che tutti debbano praticarla perchè “Sennò se ti attaccano per strada che fai?”.
Fai quello che sai fare, al meglio che puoi.
Come tutti.

Dai, cerchiamo di crescere. 🙂

Ti è piaciuto questo articolo?
Condividilo sui social e aiutaci a fornirti sempre nuovo materiale gratuito e senza pubblicità.

Ecco altre risorse che puoi leggere:

Cosa sono i Dojo problem?

Quanto velocemente posso imparare il Krav Maga?

Fare Krav Maga fa passare la paura?